MEDIO ORIENTE
Mostra l'articolo per intero...
 
Medio Oriente: comandanti dei pasdaran iraniani a Beirut nel giorno dell'attacco israeliano
 
 
Beirut, 26 ago 11:17 - (Agenzia Nova) - I due principali leader dei Guardiani della rivoluzione iraniana erano a Beirut sabato sera, 24 agosto, nella stessa giornata in cui due droni israeliani sono stati abbattuti sui cieli della capitale libanese. Una fonte della sicurezza libanese ha riferito all'emittente "Orient News", legata all'opposizione siriana, di un presunto "incontro segreto" tenuto a Beirut alla presenza dei vertici del gruppo libanese Hezbollah, del comandante in capo dei Pasdaran, Hossein Salami, e del capo della Forza Quds, Qassem Soleimani. La stessa fonte ha spiegato che la delegazione iraniana ha avuto una serie di precedenti incontri in Iraq con i leader delle Unità per la mobilitazione popolare (Pmu, le milizie irachene a maggioranza sciita) e a Damasco con il presidente siriano Bashar al Assad. Al momento Israele ha confermato solo il raid avvenuto il 24 agosto sulla capitale siriana, mentre per ora non vi è stata alcuna ammissione dell'incidente avvenuto in Libano. Il portavoce delle Forze di difesa israeliane (Idf), Ronen Manelis, ha spiegato con dovizia di particolari in un comunicato diffuso sabato sera, gli obiettivi del raid, precisando che erano postazioni della Forza Quds dei Guardiani della rivoluzione iraniana. Manelis ha sottolineato che la forza di élite dei Guardiani della rivoluzione iraniana guidata da Soleimani stava pianificando attacchi con l’ausilio di droni armati sul nord di Israele. (segue) (Lib)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..