TUNISIA
 
Tunisia: Partito repubblicano, candidati presidenziali non godono dell’immunità
 
 
Tunisi, 26 ago 10:38 - (Agenzia Nova) - I candidati presidenziali, come qualsiasi cittadino tunisino, non godono di alcun tipo di immunità di fronte alla magistratura: questa la posizione del Partito repubblicano sull’arresto di Nabil Karoui, magnate dei media tunisini arrestato venerdì scorso per sospetta frode fiscale. “L'esecuzione delle decisioni giudiziarie deve essere effettuata senza selettività o pressioni da parte del potere esecutivo”, prosegue la dichiarazione. Il ministro della Giustizia, Mohamed Karim Jammousi, ha dato mandato per indagare sulle circostanze dell'emissione dei mandati di arresto contro i fratelli Nabil e Ghazi Karoui per frode fiscale e riciclaggio di denaro. L’imprenditore – candidato alle presidenziali del 15 settembre - sarebbe stato arrestato a Medjez Elbab, sull’autostrada Beja-Tunisi. Fonti citate dal sito informativo “Réalités Online” riferiscono che il giudice istruttore ha ribadito il congelamento dei beni dei due fratelli, a cui è vietato recarsi all’estero. Karoui e il suo partito Qalb Tounes erano in testa nei sondaggi. Secondo l’istituto Sigma Conseil, la formazione politica populista otterrebbe il 29,8 per cento dei consensi alle elezioni legislative del prossimo 6 ottobre, quasi il doppio rispetto al partito islamico moderato di Ennahda, al secondo posto con il 16,8 per cento delle preferenze. (Tut)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..