FILIPPINE
Mostra l'articolo per intero...
 
Filippine: il figlio di Duterte si candida alla presidenza del Congresso (6)
 
 
Manila, 03 lug 05:47 - (Agenzia Nova) - Un Senato controllato dagli alleati di Duterte consentirà di accelerare l’agenda dell’amministrazione presidenziale, che tra gli altri obiettivi prevede la riforma del sistema fiscale e la transizione a una forma di governo federale. La Camera dei rappresentanti, che conta in tutto 297 seggi, è composta per l’80 per cento da rappresentanti diretti dei 234 distretti legislativi del paese, ognuno comprendente circa 250mila persone. Storicamente, la Camera è solita appoggiare presidenti dagli orientamenti populisti, come quelli del capo dello Stato attualmente in carica. L’ultima rilevazione del consenso al presidente Duterte risale a metà aprile: proprio in quei giorni, l’amministrazione Duterte ha criticato pubblicamente Pechino per la presenza di pescherecci cinesi vicino alle isole del Mar Cinese Meridionale rivendicate da Manila. Tale presa di posizione pubblica ha placato le critiche rivolte da più parti al presidente per la sua percepita debolezza nei confronti della prima potenza asiatica, a fronte dell’espansionismo marittimo di Pechino. La contesa marittima si è affermata dallo scorso anno come una questione di primo piano nel contesto del dibattito politico domestico, ed è divenuto uno dei principali argomenti degli attacchi delle opposizioni al presidente in carica. (segue) (Fim)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..