UE
 
Ue: "Handelsblatt", Merkel “grande sconfitta” nella corsa alle nomine dei vertici
 
 
Berlino, 03 lug 16:55 - (Agenzia Nova) - Nella corsa alle nomine dei vertici dell'Ue, decise ieri, 2 luglio dal Consiglio europeo dopo tre giorni di negoziati”, il cancelliere tedesco Angela Merkel è “la grande sconfitta”. È quanto si legge oggi sul quotidiano “Handelsblatt”. Il ministro della Difesa tedesco, Ursula von der Leyen, è stata nominata presidente della Commissione europea, ma quello che può apparire un successo tattico per la Germania, è una sconfitta strategica per Merkel. La nomina di von der Leyen sancisce, infatti, la fine almeno temporanea del sistema dei candidati di punta (Spitzenkandidaten) per la nomina dei vertici dell'Ue. L'abolizione di tale prassi era stata più volte chiesta dal presidente francese Emmanuel Macron, che sul tema si era scontrato più volte con l'intransigente opposizione del cancelliere tedesco. Tuttavia, al Consiglio europeo tenuto a Bruxelles dal 30 giugno al 2 luglio scorso, Merkel ha dovuto ritirarsi da tale posizione pur di superare lo stallo in cui erano caduti i negoziati. Inoltre, la nomina di von der Leyen a presidente della Commissione europea ha avuto l'appoggio di Italia e Ungheria, oltre che del Gruppo di Visegrad (Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca e Slovacchia o V4), governati da partiti euroscettici e su posizioni critiche nei confronti di Merkel e delle sue politiche.
(Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..