ROMANIA
 
Romania: nel 2016 chiuse importanti operazioni finanziarie
 
 
Bucarest, 01 gen 2017 09:15 - (Agenzia Nova) - La vendita della rete di negozi Profi, il complesso turistico Anfiteatro-Panoramic-Belvedere della stazione Olimp e l'acquisizione da parte del gigante francese Lactalis delle fabbriche Covalact e Albalact, sono alcune delle operazioni più importanti concluse nel 2016 in Romania. Secondo un comunicato inviato dall'Autorità per la concorrenza all'agenzia romena d'informazione "Mediafax", solo il Consiglio per la concorrenza ha autorizzato quest'anno, 59 transazioni. Tra queste figura l'acquisto delle azioni della società La Fontana dal fondo di investimento Oresa Ventures (Cipro), l'acquisizione delle compagnie Bel Rom Trei e Sibiu Shopping City da NE Property Cooperatief, una società facente parte del gruppo sudafricano Nepi (New Europe Property Investments), che detiene sul mercato locale più centri commerciali e uffici, l'acquisto dei negozi Billa da parte delle Carrefour Nederland Bv, l'acquisizione delle azioni della Banca Carpatica da parte della Nextebank.

Alcune delle operazioni che hanno ricevuto l'approvazione dell'Autorità garante della concorrenza nel 2016 sono state annunciati alla fine del 2015. Ma la transazione più recente è quella tramite la quale la catena Phoenicia, che appartiene al presidente della Federazione dei datori di lavoro del Turismo, Mohammad Murad, ha acquistato il complesso turistico Anfiteatro-Panoramic-Belvedere della stazione Olimp da Josef Goschy, proprietario della catena di Unita Turism. Il valore della transazione è stato di circa 10 milioni di euro. L'operazione più importante di quest'anno è stata quella di novembre, quando le azioni di Profi Rom Food, il titolare della più grande catena di supermercati in Romania, sono state vendute da Enterprise Investors alla Mid Europa Partners, per un valore pari a 533 milioni euro.

Questo importo inserisce la transazione al quinto per grandezza di operazioni degli ultimi 15 anni in termini di trasferimenti privati (escluse le privatizzazioni) e all'ottavo posto nella classifica generale (incluse le privatizzazioni). All'inizio del 2016, McDonald Romania, la più grande impresa sul mercato locale di ristoranti, con un fatturato di circa 100 milioni di euro e circa 70 fast food, ha cambiato il suo azionista. La compagnia maltese Premier Capital avrebbe pagato 65,33 milioni di dollari per assumere le operazioni locali di gruppo statunitense McDonald, una transazione che ha incluso tutti i 67 ristoranti McDonald in Romania, 19 caffetterie McCafe e la franchigia locale McDonald. E nel mese di dicembre, il gigante francese Lactalis ha annunciato di aver siglato l'acquisto del produttore lattiero-caseario Covalact, una delle più grandi aziende del settore.

I francesi, che hanno acquistato all'inizio di quest'anno anche il leader del mercato lattiero-caseario locale, il gruppo Alblact, hanno consolidato la loro prima posizione sul mercato. Questa è la terza acquisizione del gruppo in Romania, dopo LaDorna e Albalact. Sempre nel mese di dicembre, il Consiglio per la concorrenza ha annunciato l'autorizzazione tramite la quale la Crh Ciment (Romania) Sa diventa l'azionista unico di Crh Comnord Sa. In precedenza, Crh Comnord Sa era di proprietà di Ciment (Romania) Sa e della società Comnord Sa. Crh Ciment (Romania) Sa fa parte del Crh, attiva a livello internazionale nella produzione e commercializzazione del cemento, calcestruzzo e altri materiali per la costruzione. La società ha come attività principale la produzione di calcestruzzo.

Il Consiglio per la concorrenza ha inoltre autorizzato l'operazione con la quale la società Pc Garage è stata rilevata dalla Dante International (proprietario eMag), a condizione che vengano rispettati da questo alcuni impegni, tra cui la cessione di quattro negozi on-line. A marzo l'Autorità per la concorrenza ha annunciato che la Nextebank potrà acquistare le azioni della Banca Carpatica. L'importo della transazione: 23 milioni di euro. Un'altra operazione annunciata nel settembre di quest'anno e che si concluderà nel giro di pochi giorni è quella tramite la quale la TotalSoft, uno dei maggiori produttori locali di software, sarà acquistato dalla Logo Software Investment, il più grande fornitore indipendente di software della Turchia in una transazione di oltre 30 milioni di euro.

TotalSoft è uno dei principali fornitori di Erp (sistema di pianificazione delle risorse aziendali) della Romania, con oltre 1.500 clienti in 36 paesi, tra cui Stati Uniti, Germania, Austria, Regno Unito, Italia o Francia. La società ha una sua propria suite di soluzioni software, Charisma Business Suite, che comprende sistemi riconosciuti a livello internazionale come Charisma Erp, Charisma Hcm o Charisma medical software. (Rob)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..