MEDIO ORIENTE
Mostra l'articolo per intero...
 
Medio Oriente: possibile escalation dopo raid israeliani in Siria e ritiro Usa da accordo sul nucleare (2)
 
 
Gerusalemme, 10 mag 2018 14:04 - (Agenzia Nova) - Questa notte, infatti, le Forze di difesa israeliane (Idf) hanno bombardato posizioni iraniane nel sud della Siria, colpendo la regione prospiciente le alture del Golan e la base militare di Kiswah, nelle vicinanze di Damasco. Tra gli obiettivi colpiti dalle Idf, tutti appartenenti al reparto iraniano, vi sarebbero siti dell’intelligence, basi militari e logistiche, tra cui l’installazione di Kiswah, depositi di armi presso l’aeroporto internazionale di Damasco, sistemi radar e punti di osservazione. L’attacco è giunto in risposta al lancio di circa 20 missili contro obiettivi israeliani nelle alture del Golan da parte della Forza al Quds della Guardia rivoluzionaria iraniana (Pasdaran), avvenuto intorno alla mezzanotte locale (circa le 23:00 in Italia). Gerusalemme ha reso noto che alcuni razzi iraniani sono stati intercettati dal sistema di difesa aerea “Iron Dome”, mentre altri sono caduti in territorio siriano. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..