LIBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Libia: municipalità del sud proclamano il Fezzan "zona disastrata" (3)
 
 
Tripoli, 18 gen 2017 08:51 - (Agenzia Nova) - A partire da sabato sera, 14 gennaio, gli abitanti di buona parte della Libia sono piombati nel buio a causa dell’interruzione dell’energia elettrica. Da giorni la compagnia elettrica nazionale aveva avvertito che ciò sarebbe accaduto a causa dell’interruzione del flusso di gas dalla condotta di al Samam, che rifornisce la centrale di al Zawiya, a ovest di Tripoli sulla costa. La chiusura del gasdotto di Samam è stata causata da una protesta dei parenti di alcune persone rapite ad al Zawiya e portate a Warshfana. Un altro problema riguarda la mancanza dei collegamenti elettrici con Egitto e Tunisia, interrotti a causa del mancato pagamento dei debiti libici. La fornitura di energia elettrica ha comunque iniziato tornare gradualmente in alcune parti della Libia. L'interruzione dell’elettricità ha avuto anche un effetto a catena sulle comunicazioni e in particolare sulla rete internet. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..