SIRIA
 
Siria: Merkel, Putin, Macron ed Erdogan domani a Istanbul per vertice su situazione a Idlib e processo politico
 
 
Berlino, 26 ott 2018 18:35 - (Agenzia Nova) - Il cancelliere tedesco Angela Merkel e i presidenti di Russia e Francia, Vladimir Putin ed Emmauel Macron Emmanuel Macron, incontreranno domani a Istanbul il capo dello Stato turco, Recep Tayyip Erdogan, in un vertice dedicato alla situazione nel governatorato di Idlib in Siria nord-occidentale e al processo politico nel paese. Il summit era stato annunciato da Erdogan circa un mese fa. Durante la visita del presidente turco a Berlino del 28 settembre, Merkel aveva affermato la propria intenzione di partecipare al vertice di Istanbul sulla Siria. Secondo quanto riferito dallo stesso Erdogan, era stato il cancelliere tedesco a chiedere di tenere la riunione quadripartita di Istanbul dopo le elezioni statali avvenute in Baviera il 14 ottobre scorso.

In un comunicato diffuso dal governo tedesco e dedicato alla partecipazione di Merkel al vertice di Istanbul sulla Siria, si legge che la riunione sarà dedicata “principalmente alla situazione a Idlib e all'appogio all'accordo russo-turco” sulla regione, che prevede l'istituzione di una zona demilitarizzata. L'intesa è stata conclusa da Putin ed Erdogan durante il loro incontro a Sochi in Russia del 17 settembre scorso. A Istanbul, si discuterà inoltre degli “ulteriori sviluppi nel processo politico” in Siria “sotto la guida delle Nazioni Unite”, rende noto il governo tedesco. Particolare attenzione verrà dedicata “all'avvio dei lavori della Commissione costituzionale” siriana. Tuttavia, ha dichiarato il portavoce presidenziale russo Dmitry Peskov, dal vertice di Istanbul non ci si devono aspettare “importanti sviluppi”.

La Commissione costituzionale siriana è stata istituita al Congresso nazionale per il dialogo siriano, tenuto il 30 gennaio scorso a Sochi su iniziativa di Russia, Turchia e Iran. Alla riunione hanno preso parte rappresentanti sia del governo di Damasco sia dell'opposizione siriana. Russia, Turchia e Iran compongono il “formato di Astana”, iniziativa avviata a gennaio 2017 e volta al raggiungimento di una soluzione politica al conflitto siriano che si svolge in parallelo ai negoziati di pace sulla Siria diretti dall'Onu. La Commissione costituzionale siriana, di cui fanno parte esponenti sia del governo sia dell'opposizione, ha il compito di elaborare una nuova legge fondamentale per la Siria. La selezione dei componenti dell'organo, la sua convocazione e la direzione dei lavori sono stati affidati all'inviato delle Nazioni Unite per la Siria, Staffan de Mistura. (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..