TURCHIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Turchia: attentato di Ankara, ufficio premier conferma “effettuato da due kamikaze”
 
 
Ankara, 12 ott 2015 10:07 - (Agenzia Nova) - L'ufficio del primo ministro turco ha confermato che le due esplosioni di sabato scorso ad Ankara, che hanno causato la morte di almeno 95 persone, sono state effettuate da due kamikaze. Lo ha reso noto un comunicato stampa dell’ufficio del primo ministro, che ha sottolineato come continuino gli sforzi per identificare le vittime dell’attentato. Secondo il quotidiano turco “Haberturk” uno dei due attentatori potrebbe essere il fratello più grande dell'attentatore suicida di Suruc, al confine con la Siria, dove il 20 luglio scorso morirono 34 persone. Altre fonti stampa sostengono che il secondo attentatore possa essere una donna. Un totale di due ordigni sono esplosi nei pressi della stazione centrale di Ankara, prima dell’inizio di una manifestazione di pacifisti contro il conflitto tra lo Stato e i militanti del Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk), in corso nella parte sud-orientale del paese. Nonostante il cessate il fuoco unilaterale annunciato immediatamente dal Pkk dopo l’attentato fino al primo novembre, l’esercito turco ha bombardato ieri alcune postazioni del Pkk nella parte sud-orientale e nel nord dell’Iraq. (segue) (Tua)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..