LIBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Libia: il “grande fiume sotterraneo” di Gheddafi, arma nella battaglia di Tripoli (6)
 
 
Tripoli, 23 mag 11:55 - (Agenzia Nova) - Ancora oggi l’intero progetto del Great Man-Made River non è completato, ma rappresenta già la più gigantesca opera di questo genere mai realizzata al mondo e trasporta circa due milioni di metri cubi d’acqua al giorno. Per scavare le trincee nella sabbia sono stati utilizzati 400 enormi Caterpillar statunitensi, così come erano "Made in Usa" i camion Cummins adoperati per trasportare in lunghe carovane sulle piste del deserto le sezioni dei tubi di cemento costruiti nello stabilimento di Brega, a sua volta realizzato dalla Dowell Schlumberger, un’altra ditta americana. A tre anni dall’inizio vero e proprio dei lavori (nel 1983) il progetto rischiò di saltare per effetto delle sanzioni decretate dal presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan dopo che i rapporti tra gli Usa e il regime del colonnello erano arrivati sull’orlo della guerra in seguito all’attentato compiuto in Germania da terroristi libici contro un locale di Berlino – il bar La Belle che era frequentato da militari statunitensi – che provocò tre morti e oltre duecento feriti. Era il 5 aprile dell’86. Reagan definì Gheddafi “il cane rabbioso di Tripoli”, ordinò una rappresaglia aerea contro la residenza del raìs nella capitale libica e decretò l’embargo totale delle esportazioni verso la Libia. (segue) (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..