LIBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Libia: forze Gna, battaglia a Tripoli “quasi in parità” grazie a sostegno turco (4)
 
 
Tripoli, 23 mag 16:26 - (Agenzia Nova) - Parlando al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite lo scorso 21 maggio, l’inviato speciale dell’Onu per la Libia, Ghassan Salamé, aveva denunciato delle “palesi” violazioni dell’embargo. “Stanno entrando nuovamente armi in Libia in favore di entrambe le parti. La sfacciata violazione dell’embargo con la consegna di ingenti quantità di armi e veicoli blindati alle forze del Governo di accordo nazionale a Tripoli di alcuni giorni fa avviene poco dopo la precedente consegna di armamenti moderni vietati in favore dell’Esercito nazionale libico”, aveva aggiunto Salamé, invitando i paesi che inviano queste armi a cessare immediatamente questa pratica illegale. “Molti paesi stanno fornendo armi a tutte le parti del conflitto, senza eccezioni. Se non vi sarà un robusto rafforzamento del meccanismo di controllo, l’embargo sulle armi in Libia diventerà uno scherzo. Alcune nazioni stano alimentando questo conflitto sanguinoso; le Nazioni Unite dovrebbero porre fine a tutto questo”, aveva concluso il diplomatico libanese. (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..