REPUBBLICA CECA
 
Repubblica Ceca: premier Babis, chi vuole rovesciare il governo tenta di destabilizzare il paese
 
 
Praga, 26 giu 14:44 - (Agenzia Nova) - Il tentativo dell'opposizione ceca di far cadere il governo è uno strumento di mera lotta politica. Ne è convinto il premier ceco, Andrej Babis, intervenuto quest'oggi alla Camera dei deputati durante la discussione in vista del voto di sfiducia al suo esecutivo. Babis ha dichiarato ai deputati di non comprendere la ragione della mozione di sfiducia, la cui unica interpretazione è quella che sia un tentativo di destabilizzazione della Repubblica Ceca. Il suo governo sta portando a casa risultati, dunque non ha motivo di dimettersi e durerà fino alla sua scadenza naturale. A suo avviso, provare a sfiduciare il governo equivale a opporsi "agli interessi dei cittadini cechi, agli interessi di tutti". La caduta dell'esecutivo condurrebbe "alla paralisi della Repubblica Ceca". Babis rigetta le accuse che lo coinvolgono a proposito del suo conflitto d'interessi. Secondo un rapporto preliminare della Commissione europea, recentemente trasmesso alle autorità ceche, Babis eserciterebbe ancora un'influenza sul gruppo industriale Agrofert, formalmente sottoposto a dei fondi fiduciari nel febbraio del 2017, in osservanza alla legge ceca sul conflitto d'interessi.

In aula Babis ha parlato anche del caso penale del cosiddetto "Nido della Cicogna", per il quale pende su di lui un'indagine penale, di nuovo negando ogni addebito. In risposta alle proteste al parco Letna a Praga domenica scorsa, il premier ha difeso il ministro della Giustizia, Marie Benesova, dagli attacchi che ha subito, definendola un'esperta e una combattente nella lotta contro la corruzione e il clientelismo, una donna indipendente. Nel frattempo l'opposizione lo accusa di cercare un'escalation del conflitto, provocando incertezza tra i cittadini e volendo danneggiare la nazione. Secondo il leader del Partito democratico civico (Ods), Petr Fiala, Babis dovrebbe dimettersi dal ruolo di capo del governo perché le sue asserzioni non costituiscono una garanzia sul fatto che si sottoporrà a un'inchiesta indipendente e che non ingerirà nella stessa. "Il re è nudo e non capisco come lo si possa ignorare", ha dichiarato Fiala. (Vap)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..