INDIA
Mostra l'articolo per intero...
 
India: dal 2014 aumentati attentati in Kashmir e diminuiti quelli dell’estremismo di sinistra (5)
 
 
Nuova Delhi, 26 giu 11:02 - (Agenzia Nova) - Negli otto Stati dell’India nord-orientale – Arunachal Pradesh, Assam, Manipur, Meghalaya, Mizoram, Nagaland e Tripura – interessati da vari movimenti separatisti l’anno scorso si sono registrati 252 episodi di violenza, che hanno provocato la morte di 23 persone tra i civili e 14 tra le forze di sicurezza. Nel 2014 gli attacchi erano stati 824, scesi progressivamente negli anni seguenti: 574 nel 2015, 484 nel 2016 e 308 nel 2017. Anche le vittime civili sono diminuite: 212 nel 2014, 46 nel 2015, 48 nel 2016 e 37 nel 2017. Le perdite di agenti e militari, invece, sono state 20 nel 2014, 46 nel 2015, 17 nel 2016 e 12 nel 2017. Infine, nell’hinterland del paese, dopo un 2017 senza violenza, si è registrato un solo attacco l’anno scorso, con tre vittime civili. Gli attacchi furono tre nel 2014, con quattro vittime civili, e uno sia nel 2015 che nel 2016; nel 2015 morirono tre civili e quattro addetti alla sicurezza; nel 2016 un civile e sette tra agenti e militari. (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..