CINA
Mostra l'articolo per intero...
 
Cina: rilasciato dopo la detenzione il dipendente del consolato britannico di Hong Kong
 
 
Pechino, 24 ago 13:27 - (Agenzia Nova) - Il dipendente del consolato britannico di Hong Kong, Simon Cheng Man-kit, arrestato a Shenzhen, in Cina, è stato liberato oggi, dopo aver scontato 15 giorni di “detenzione amministrativa” per favoreggiamento della prostituzione. Lo ha riferito la polizia del distretto di Luohu, aggiungendo che l’uomo ha confessato gli atti illeciti che gli sono stati contestati. La notizia del rilascio è stata confermata da un portavoce del ministero degli Esteri del Regno Unito, che ha espresso sollievo e assicurato al collaboratore sostegno e rispetto della privacy. Secondo la polizia cinese, Cheng, 28 anni, ha violato l’articolo 66 della legge sulle sanzioni amministrative per la pubblica sicurezza, che prevede per l’esercizio o il favoreggiamento della prostituzione la detenzione per non meno di dieci giorni e non più di quindici e una multa di cinquemila yuan (705 dollari). Nel caso specifico la durata della detenzione è stata fissata in 15 giorni. La polizia ha aggiunto che la famiglia del giovane non è stata informata su richiesta dell’interessato. (segue) (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..