ALBANIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Albania: opposizione torna ad attaccare il sindaco di Vora e chiede le sue dimissioni (2)
 
 
Tirana, 23 ago 18:02 - (Agenzia Nova) - Kajmaku ha pubblicamente respinto le accuse. "Con la massima responsabilità legale e morale dichiaro di non essere mai stato condannato o espulso da alcun paese dell'Unione europeo, Grecia inclusa", ha dichiarato ieri il sindaco. In una lettera inviata alla Procura generale della Repubblica, Gazmend Bardhi, numero due del Partito democratico, ha chiesto però l'avvio delle verifiche nei confronti di Kajmaku, il quale avrebbe tenuto in Grecia, un altro nome, Jorgo Toro, un fatto ammesso dallo stesso sindaco il quale ha spiegato di essere stato costretto a portare un nome ortodosso per poter ottenere nel 1996 un visto d'ingresso in Grecia. "Nel formulario Kajmaku ha dichiarato di aver vissuto in Grecia per cinque anni. Da una verifica del sistema Tims (il quale registra le entrate e le uscite dal paese) risulta che dal 2004 al 2016 lui non ha mai viaggiato verso la Grecia, il che rappresenta un dato a conferma delle denunce dell'opposizione", ha scritto Bardhi nella sua lettera. (segue) (Alt)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..