LIBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Libia: scambio di accuse sull'aereo atterrato in Tunisia
 
 
Tripoli, 22 lug 15:27 - (Agenzia Nova) - Si infittisce il mistero dell'aereo L-39 libico atterrato oggi in Tunisia per motivi ancora da chiarire. Il comando delle operazioni di Agedabia dell’Esercito nazionale libico (Lna) del generale Khalifa Haftar, l'uomo forte della Cirenaica che assedia Tripoli dal 4 aprile scorso, sostiene che il velivolo apparterrebbe alle forze del Governo di accordo nazionale (Gna). Secondo quanto si legge in una nota apparsa sul profilo Facebook del comando dell'Lna di Agedabia, il pilota dell'aereo è "il colonnello Faraj al Ghariani", atterrato con una manovra di emergenza nella provincia di Medenine, nel sud della Tunisia, "violando lo spazio aereo tunisino". Poco dopo ha risposto il portavoce dell’operazione Vulcano della rabbia delle forze del Gna di Tripoli, Mustafa al Jamai: “Quell’aereo non appartiene alle nostre forze, né abbiamo in dotazione un L-39: nessuno dei nostri caccia è uscito oggi in missione”, ha fatto sapere Al Jamai tramite il sito informativo libico “al Mutawasat”. (segue) (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..