TUNISIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Tunisia: situazione politica sempre più tesa in vista delle elezioni di autunno (4)
 
 
Tunisi, 14 mar 17:05 - (Agenzia Nova) - La maggiore opposizione al governo è esercitata non da un partito, bensì dal potente sindacato dell’Unione generale tunisina del lavoro (Ugtt). Fondato il 20 Gennaio 1946 dal leader nazionalista Farhat Hached, il sindacato è sempre stato un movimento altamente politicizzato. Più recentemente, nel 2013, l'Ugtt ha giocato insieme agli altri membri del Quartetto un ruolo fondamentale nella transizione democratica tunisina, al punto da ricevere il premio Nobel. Oggi il segretario generale, Noureddine Taboubi, è fortemente contrario alla politica economica del governo tesa a ridurre la spesa pubblica. L’esecutivo, pur avendo aperto le trattative con il potente sindacato, resta tuttavia vincolato al rispetto degli impegni finanziari assunti con i partner finanziari e, in particolare, con il Fondo monetario internazionale (Fmi), che nel 2016 ha stanziato un maxi-prestito da 2,9 miliardi di dollari a favore della Tunisia. Ma in un anno elettorale come il 2019, per il governo è difficile non cedere alle proteste di piazza dei sindacati, dotati di una forte capacità di mobilitazione. Non a caso, dopo ben due giornate di sciopero generale a novembre a gennaio, l’esecutivo ha ceduto al compromesso sull’aumento dei salari pubblici. (segue) (Tut)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..