NEPAL-INDIA
 
Nepal-India: conclusa riunione Commissione congiunta, esaminate aree cooperazione
 
 
Katmandu, 22 ago 10:17 - (Agenzia Nova) - Si è conclusa oggi a Katmandu la quinta riunione della commissione congiunta India-Nepal, iniziata ieri, sotto la presidenza dei ministri degli Esteri dei due paesi: il nepalese Pradip Kumar Gyawali e l’indiano Subrahmanyam Jaishankar. Quest’ultimo ha poi fatto una visita di cortesia alla presidente della Repubblica del Nepal, Bidhya Devi Bhandari, ultimo impegno del suo viaggio ufficiale. La Commissione congiunta, stando a un comunicato diffuso dal ministero degli Esteri del paese himalayano, ha esaminato lo stato generale della relazione bilaterale e le varie aree di cooperazione come la connettività, il commercio, l’energia, le risorse idriche, la cultura, l’educazione e altri temi di comune interesse. I partecipanti hanno osservato con soddisfazione l’intenso scambio di visite ad alto livello negli ultimi due anni. Sono state scambiate opinioni sulla revisione del Trattato di pace e amicizia del 1950. Infine, sono state affrontate questioni legate alla cooperazione internazionale, regionale e sub-regionale. Il meccanismo di cooperazione è stato istituito nel 1987. Gli incontri si tengono alternatamente nei due paesi; il precedente si era tenuto a Nuova Delhi nel 2016.

Al termine i due ministri degli Esteri hanno presenziato alla consegna di due assegni: da parte indiana sono stati stanziati 2,45 miliardi di rupie nepalesi (19,14 milioni di euro) per la ricostruzione post terremoto (del 2015) nei distretti nepalesi di Nuwakot e Gorkha e ‭807,1 milioni di rupie indiane (10,17 milioni di euro) per il potenziamento delle infrastrutture stradali nella regione del Terai, con particolare riferimento all’autostrada Postal Highway. Gyawali e Jaishankar hanno anche assistito alla firma di un memorandum d’intesa tra il Dipartimento della tecnologia alimentare e del controllo di qualità (Dftqc) del Nepal e l’Autorità dell’India per la sicurezza e gli standard alimentari (Fssai).

La riunione della Commissione è stata preceduta da un colloquio tra Jaishankar e il primo ministro nepalese Khadga Prasad Sharma Oli. I due hanno parlato per oltre un’ora, poi sono stati affiancati dalle rispettive delegazioni. Dopo l’incontro il consigliere di Oli per gli Affari esteri, Rajan Bhattarai, ha riferito che da entrambe le parti è stato espresso l’impegno a portare la relazione bilaterale a un più alto livello. Secondo il quotidiano “The Kathmandu Post”, Oli e Jaishankar hanno accennato brevemente alla questione della recente revoca dello statuto speciale allo Stato indiano di Jammu e Kashmir: Jaishankar ha chiesto un chiarimento dopo le dichiarazioni di lunedì di Gyawali, che aveva espresso preoccupazione per i nepalesi residenti in Kashmir. Jaishankar ha ringraziato Oli via Twitter per l’incontro: “Una conversazione cordiale e approfondita. Apprezzo davvero che mi abbia ricevuto tra le sue molte preoccupazioni”, ha scritto. (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..