INDIA
Mostra l'articolo per intero...
 
India: dalla Corte suprema sentenze storiche sulle discriminazioni e la privacy (11)
 
 
Nuova Delhi, 28 set 2018 16:59 - (Agenzia Nova) - Due anni più tardi la questione dell’acquisizione da parte dello Stato di un terreno legato a pratiche religiose giunse alla Corte suprema, che giudicò costituzionalmente legittima la legge che consentiva l’acquisto e argomentò che la preghiera può svolgersi in qualsiasi luogo e che non è indispensabile una moschea. Inoltre, i supremi giudici osservarono che il luogo di nascita di Rama non poteva essere spostato da un’altra parte mentre una moschea senza un particolare significato per l’Islam poteva essere trasferita altrove. La Corte ha ora spiegato che la sentenza del 1994 va riportata a quel contesto e che non è rilevante per la causa civile tuttora in corso in merito a quel terreno. (segue) (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..