IRAQ
Mostra l'articolo per intero...
 
Iraq: le trattative per l'elezione del capo dello Stato s'intrecciano con quelle per la formazione del governo (7)
 
 
Baghdad, 28 set 2018 17:08 - (Agenzia Nova) - L’ultimo attacco sospetto risale a questa mattina, quando nuovamente dei razzi sono arrivati a poche decine di metri dell’aeroporto della seconda città dell’Iraq. L’Iran vorrebbe avere in Iraq un governo favorevole che respinga le sanzioni imposte da Washington e che imponga all’ordine del giorno il ritiro delle forze statunitensi dal paese. Gli Stati Uniti, da parte loro, hanno puntato sull’attuale premier Abadi come uomo in grado di garantire all’Iraq una relativa autonomia decisionale rispetto alle interferenze iraniane. Ora che la candidatura di Abadi non sembra più sul tavolo, è probabile che Washington tenti di riallacciare i contatti con l’ex capo del governo Nouri al Maliki, favorendo una rinascita dell’ormai frammentato partito Dawa. Una partita complessa, nella quale le forze curde potrebbero ancora giocare un ruolo cruciale. (Irb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..