LIBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Libia: inviato Onu Salamé, stallo richiede impegno paesi stranieri in processo politico
 
 
Tripoli, 23 ago 11:26 - (Agenzia Nova) - Lo stallo venutosi a creare nell'escalation militare in Libia è la prova che nessuno dei contendenti può vincere, e che l'unica via d'uscita resta il processo politico, auspicabilmente incoraggiato dai paesi stranieri interessati allo scenario del paese nordafricano. Ne è convinto Ghassan Salamé, capo della missione di sostegno delle Nazioni Unite in Libia, citato dall'agenzia "Bloomberg". "Cosa facciamo adesso? La situazione consente ai nostri modesti sforzi nei paesi che si occupano del caso libico di essere più fecondi di quanto non siano mai stati", ha detto Salamé. (segue) (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..