GIAPPONE-RUSSIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Giappone-Russia: Curili, delegazione russa conclude visita nell'Hokkaido (2)
 
 
Tokyo, 23 ago 08:56 - (Agenzia Nova) - Le isole Curili sono al centro di un’annosa disputa territoriale tra Russia e Giappone. Il grande accordo promosso quasi tre anni fa dal primo capo del governo di Tokyo, Shinzo Abe, per chiudere la questione sembra essersi definitivamente arenato dopo il nuovo rifiuto di Mosca ad avviare colloqui per la spartizione delle quattro isole Curili Meridionali, come previsto dalla dichiarazione congiunta sottoscritta dai due paesi nel 1956. Da anni Tokyo sollecita il governo russo ad accelerare i negoziati sulla base di tale dichiarazione, che prevede appunto la spartizione delle isole contese a nord dell’Hokkaido, qualora i due paesi giungessero ad archiviare formalmente le ostilità della Seconda guerra mondiale con un trattato di pace. Le Curili Meridionali sono state occupate dall’Unione Sovietica al termine della Seconda guerra mondiale; la dichiarazione congiunta comporterebbe la restituzione al Giappone delle due isole più piccole, Habomai e Shikotan. Lo scorso novembre Abe pareva aver strappato al presidente russo, Vladimir Putin, di accelerare i colloqui verso tale obiettivo; le ultime indiscrezioni diplomatiche riportate dalla stampa giapponese, all’inizio di questa settimana, riferiscono però del rifiuto di Mosca a dar seguito a tali accordi verbali. (segue) (Git)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..