HONG KONG
Mostra l'articolo per intero...
 
Hong Kong: Leung (Chrf) a "la Repubblica", siamo uniti nella protesta
 
 
Roma, 23 ago 08:40 - (Agenzia Nova) - La protesta di Hong Kong ha almeno due facce. "Una è quella pacifica di lavoratori, insegnanti e persone comuni", dice in una intervista a "la Repubblica" la politica Bonnie Leung, 32 anni, laureata in Traduzione e ora tra i responsabili del Civil Human Rights Front (Chrf), la sigla 'ombrello' del campo democratico che ha organizzato le marce non violente delle ultime settimane. "L'altra è quella dei 'coraggiosi', qualcuno dice 'i radicali'". Sono i giovani con caschi e mascherine, che fanno barricate e sfidano la polizia. "In passato cittadini hanno condannato questo tipo di azioni, ma ora hanno capito che se il governo non ascolta c'è bisogno di maggiore radicalità, fino al confronto fisico. La grande manifestazione pacifica di domenica scorsa ha mostrato che siamo tutti uniti". La violenza è necessaria? "Il nostro Chrf rappresenta e incoraggia la protesta non violenta, collaboriamo con la polizia perché chi partecipa sia al sicuro dal punto di vista legale e fisico. Ma senza i 'coraggiosi' che all'inizio di giugno hanno impedito ai parlamentari di entrare in Aula e messo a rischio la loro vitae il loro futuro, la legge sull'estradizione sarebbe passata. Abbiamo un debito con loro". (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..