SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Algeria, arrestato a Tamanrasset presunto collaboratore dei gruppi terroristici
 
 
Algeri, 21 ago 15:15 - (Agenzia Nova) - I militari algerini hanno fermato un presunto collaboratore di gruppi terroristici nel sud del paese. Secondo una dichiarazione rilasciata dal ministero della Difesa, l'uomo, che forniva supporto logistico al terrorismo, è stato arrestato a Tamanrasset. Le frontiere algerine, che si estendono per migliaia di chilometri, sono considerate un’area a forte infiltrazione jihadisti. Vi sono attivi gruppi come Okba ibn Nafaa, di base nella vicina Tunisia, e al Qaeda nel Maghreb islamico (Aqmi), che invece ha la propria roccaforte nella regione algerina della Cabilia. Proprio per far fronte a tali minacce l’Algeria ha iniziato nel 2016 i lavori per la realizzazione di una barriera di sicurezza lungo il confine. Secondo un rapporto dal titolo "Lo spettro del jihad incombe sui paesi del Maghreb arabo" pubblicato dal quotidiano panarabo edito a Londra “Al Sharq al Awsat”, l'Algeria vanta tattiche importanti nella lotta contro il terrorismo rispetto ad altri paesi del Maghreb. La questione della sicurezza frontaliera è molto sentita dalle autorità algerine, in seguito alle ripetute infiltrazioni di elementi considerati terroristici lungo la frontiera con la Libia. In base ai dati delle autorità di Algeri, nel 2015 e nel 2016 sono stati eliminati 507 terroristi, mentre nel 2017 sono 90 i terroristi eliminati e altri 69 quelli arrestati. (Ala)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..