CIPRO
Mostra l'articolo per intero...
 
Cipro: governo, Erdogan "avvelena clima" ostacolando ripresa negoziati
 
 
Nicosia, 23 ago 13:25 - (Agenzia Nova) - Le ultime dichiarazioni del presidente turco Recep Tayyip Erdogan non contribuiscono alla creazione di un clima propizio per la ripresa dei negoziati sulla questione cipriota. Questo il commento del governo di Nicosia, dopo che ieri Erdogan ha ribadito la volontà di Ankara di proseguire nelle attività di esplorazione degli idrocarburi nel Mediterraneo orientale, a largo di Cipro. Erdogan ha anche minacciato conseguenze "per coloro che rifiutano di imparare la lezione". "In un momento in cui è in corso uno sforzo per creare le condizioni ed un clima appropriato per la ripresa dei negoziati, i commenti del presidente turco non solo non contribuiscono verso questa direzione, ma avvelenano l'atmosfera cercando di creare un clima negativo", ha dichiarato il portavoce governativo cipriota Prodromos Prodromou auspicando che la Turchia, "attraverso alcune azioni, permetta la ripresa di negoziati sostanziali da dove si erano arenati a Crans-Montana (nel 2017)". (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..