CINA
Mostra l'articolo per intero...
 
Cina: banca centrale effettua nuova taglio di fatto dei tassi (3)
 
 
Pechino, 20 ago 07:23 - (Agenzia Nova) - La decisione del governo degli Stati Uniti di spostare le ostilità con la Cina sul piano valutario, classificando quel paese un manipolatore della valuta, rischia di “danneggiare gravemente l’ordine finanziario internazionale e causare caos nei mercati finanziari”. E’ l’avvertimento giunto ieri dalla Banca popolare cinese, secondo cui la decisione di Washington preverrò anche la “ripresa dell’economia globale e del commercio”. Pechino, aggiunge una nota della banca centrale, “non ha utilizzato e non ricorrerà al tasso di cambio come strumento per far fronte alle dispute commerciali”. La nota sollecita il governo Usa a “tirare le redini prima del precipizio, maturare consapevolezza dei loro errori e abbandonare il sentiero sbagliato”. (segue) (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..