ECONOMIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Economia: Visco (Bankitalia), il Paese rischia se continuerà a giocare con l'Italexit (6)
 
 
Roma, 26 giu 09:32 - (Agenzia Nova) - "C'è una relazione - osserva il governatore - tra lo spread e il grado di fiducia che si trova negli indicatori che vengono rilevati. Poi bisogna capire di che tipo di fiducia stiamo parlando: lo spread misura due variabili. Una variabile è il rischio che il debito pubblico non sia ripagato, rischio che credo sia zero. Poi c'è una seconda variabile. A maggio ho chiuso le mie Considerazioni finali con una piccola nota sull'importanza delle parole, di quello che si dice e di come lo si dice. Se si alimenta, con dichiarazioni e osservazioni, la paura che molti di noi possono avere che la politica intenda staccarci dall'Europa, beh, indubbiamente questa paura i mercati la scontano e si assicurano contro questo rischio. E assicurarsi contro questo rischio significa avere tassi di interesse più alti di vari punti base. Quindi in questo senso la sfiducia va ridotta, non inseguendo per motivi vari obiettivi che sono dannosi. Dall'altra parte va enfatizzata la capacità di crescita dell'economia, e attraverso gli investimenti si riesce ad abbassare la componente di assicurazione che viene richiesta sulla carta". Libra, la moneta virtuale di Facebook. Visco parla dei rischi e delle opportunità all'interno di una rivoluzione che potrebbe cambiare alcuni equilibri del sistema monetario. "Le banche centrali stanno studiando queste questioni da parecchio tempo. Facebook propone di mettere a disposizione dei suoi clienti una moneta virtuale con la quale regolare le transazioni, e questo è qualcosa di complementare rispetto alla moneta emessa dagli stati. La differenza con le cripto-attività come bitcoin è che dovrebbe avere un valore stabile perché dovrebbe essere indicizzata a un paniere di valute a corso legale come l'euro o il dollaro. Ci sono problemi su dimensioni diverse. Il primo riguarda la sicurezza digitale e la privacy, la difficoltà di garantire la privacy di ciascuno di noi".

Vi sono - dice Visco - poi rischi importantissimi legati al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo. "Su questo occorre un'attenzione particolare da parte di autorità diverse da quelle finanziarie. Che siano l'intelligence o le autorità anti-money laundering questo deve essere uno sforzo cooperativo. Vi è poi un problema di stabilità finanziaria, che va studiato nelle sue componenti perché non abbiamo ben chiaro che tipo di depositi saranno associati alle valute virtuali di pagamento come questa, e da dove verranno quei depositi; c'è quindi un problema di relazione tra questo nuovo sistema di intermediazione e il vecchio sistema di intermediazione delle banche. Ma i rischi sono sempre gli stessi anche se sotto forme diverse: rischi di mercato, insolvenza e rischi di volatilità, che andranno visti e regolati con molta attenzione". "Noi - aggiunge - nel Financial Stability Board, un comitato globale che si occupa di rischi di stabilità finanziaria, guardiamo ai rischi associati al comportamento delle grandi banche ma anche a quello che veniva definito un tempo shadow banking, che adesso si chiama settore finanziario non bancario. Se con quella valuta si effettuassero prestiti o altre attività creditizie si rientrerebbe nella regolamentazione delle società finanziarie. Ma l'innovazione nel campo finanziario c'è sempre stata e non deve far paura: dalle lettere di cambio dei banchieri fiorentini che hanno permesso una globalizzazione ai tempi del Rinascimento fino al microcredito di qualche anno fa o ai prodotti derivati che hanno causato problemi ma hanno un'applicazione molto utile". Per quanto riguarda, infine, l'autonomia di Bankitalia che non è concetto astratto ma è parte della stabilità di un sistema economico come quello italiano, Visco ricorda che Carlo Azeglio Ciampi sosteneva come ancor più dell'indipendenza sia importante l'autonomia di giudizio, che si ottiene se chi fa parte della Banca d'Italia è libero di esprimere il proprio giudizio. (segue) (Rin)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..