SIRIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Siria: noto comandante delle milizie curde ucciso in offensiva su Manbij (2)
 
 
Damasco, 05 giu 2016 16:57 - (Agenzia Nova) - Abu Layla era noto per aver salvato la vita di un miliziano dello Stato islamico intrappolato a Kobane nel novembre del 2014. “Vogliamo mostrare al mondo che amiamo l’umanità – aveva detto in quell’occasione Layla -. Ci opponiamo allo Stato islamico che odia l’umanità e diffonde la morte ovunque vada. Per questo lo cacceremo da qui”. Come ricorda oggi l’agenzia di stampa curda “Rudaw”, Layla era rimasto ferito in battaglia diverse volte: nel giugno del 2015 aveva combattuto contro lo Stato islamico appoggiato con le stampelle al balcone di casa sua, a Kobane. Il 25 giugno, infatti, lo Stato islamico aveva lanciato una serie di attacchi contro la città riconquistata dai curdi e l’assalto era durato diversi giorni, con la morte di 220 civili e 35 combattenti delle Ypg. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..