INDONESIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Indonesia: detenzioni studenti, manifestanti bruciano edificio pubblico a Papua (3)
 
 
Giacarta, 19 ago 07:15 - (Agenzia Nova) - Diverse organizzazioni non governative hanno intensificato le pressioni sul governo dell’Indonesia affinché proclami formalmente una situazione di “emergenza umanitaria” a Nduga, nella provincia di Papua, dove mesi di violenze legate alla guerriglia separatista hanno costretto circa 5mila persone a fuggire dalle loro abitazione, e dove almeno 130 persone hanno perso la vita a causa della malnutrizione. La situazione nel distretto di Nduga è precipitata lo scorso anno, quando i militanti che si battono per l’indipendenza di Papua hanno ucciso oltre una dozzina di lavoratori impegnati in un cantiere stradale. Secondo una coalizione di ong indonesiane, “Solidarity Team for Nduga”, i civili sono rimasti coinvolti nelle successive ostilità tra i militanti indipendentisti e le forze armate indonesiane. Le ong affermano che almeno 139 persone siano morte di fame, ma il governo indonesiano smentisce, e parla di “falsa informazione”. (segue) (Fim)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..