GIAPPONE-RUSSIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Giappone-Russia: delegazione russa Curili giunta nell'Hokkaido per attività economiche congiunte
 
 
Tokyo, 19 ago 10:04 - (Agenzia Nova) - Una delegazione di rappresentanti ufficiali russi della regione di Sakhalin e dell’isola di Kunashir sono arrivate in Giappone nel quadro di un programma “visa-free” in linea con gli accordi che prevedono delle attività economiche congiunte sulle Isole Curili. È quanto riferisce l’agenzia di stampa “Kyodo”, secondo cui la delegazione è giunta al porto di Nemuro, nell’isola di Hokkaido, e si tratterrà in Giappone sino al 23 agosto per valutare alcuni impianti di riciclaggio e degli inceneritori con l’intento di sfruttare simili soluzioni nelle Curili. Nonostante gli accordi siglati per cercare di favorire un disgelo sulla questione irrisolta delle Curili, Russia e Giappone continuano ad avere dei problemi. Lo scorso 6 agosto il ministero degli Esteri russo ha convocato l'ambasciatore giapponese a Mosca, Toyohisa Kodzuki, per protestare contro le violazioni commesse da alcuni cittadini giapponesi. "Il 6 agosto, l'ambasciatore giapponese in Russia Kodzuki è stato convocato al ministero degli Esteri russo. Il vice ministro degli Esteri Igor Morgulov ha attirato l'attenzione dell'ambasciatore sull'accettabilità delle 'proteste' di Tokyo in relazione alle azioni della Federazione Russa sul suo territorio sovrano, le Isole Curili meridionali, legalmente basato sui risultati della Seconda guerra mondiale", ha affermato il ministero in una nota. Secondo la nota, a Kodzuki è stata consegnata anche una nota che esprimeva "una protesta decisiva per le violazioni nelle isole commesse da partecipanti giapponesi in programmi di scambio senza visti con le isole". "Alla parte giapponese è stato chiesto di sviluppare un approccio responsabile alla formazione di gruppi senza visto", ha aggiunto il ministero. (segue) (Git)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..