ALGERIA
 
Algeria: caso Boudiaf, quattro generali sotto accusa per l’uccisione dell’ex presidente
 
 
Algeri, 19 ago 10:05 - (Agenzia Nova) - Riemerge in Algeria il caso dell’ex presidente algerino Mohamed Boudiaf assassinato ad Annaba nel 1992. Il figlio del defunto capo dello Stato ha pubblicamente accusato quattro generali di essere coinvolti nell'omicidio del padre. Nasser Boudiaf, questo il nome del figlio dell’ex presidente, ha fatto su Facebook i nomi del generale in pensione ed ex ministro della Difesa Khaled Nizar, dell'ex capo dell'intelligence, Mohamed Medien (detto Toufik) e dei generali Arabi Belkheir e Abdelmalek Guenaizia, entrambi defunti. Nasser Boudiaf depositerà una denuncia alla giustizia suprema algerina nel mese di settembre. Secondo il figlio dell’ex presidente, sarebbe stato il particolare Nizar a convincere Boudiaf a tornare dall’elisio in Marocco e ad assumere la presidenza all’inizio del cosiddetto “decennio nero” algerino. Un ritorno che gli è stato fatale perché il 29 giugno 1992 viene assassinato dal tenente Lambarek Boumaarafi, sua stessa guardia del corpo, mentre tiene un discorso alla Casa della Cultura di Annaba. Non è tutto: il crimine sarebbe stato compiuto con la “benedizione” dell'ex presidente francese Francois Mitterrand, che secondo Nasser Boudiaf avrebbe dato il via libera all’omicidio dell’ex capo dello Stato algerino e combattente della guerra di liberazione contro il colonialismo francese. (Ala)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..