SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: posizione di armi nucleari statunitensi in Europa rivelate accidentalmente da documento organismo Nato
 
 
Washington, 17 lug 15:00 - (Agenzia Nova) - Un documento recentemente pubblicato - e successivamente cancellato - redatto da un organismo affiliato alla Nato ha rivelato esattamente dove sono state posizionate le armi nucleari degli Stati Uniti in Europa. Il documento, intitolato "Una nuova era per la deterrenza nucleare. Modernizzazione, controllo degli armamenti e forze nucleari alleate" è stato pubblicato ad aprile, scrive il quotidiano statunitense “Washington Post”. Scritto da un senatore canadese per il Comitato di difesa e sicurezza dell'Assemblea parlamentare della Nato, il rapporto valutava il futuro della politica di deterrenza nucleare dell'organizzazione. Ciò che emerge mesi dopo è che il documento sembra rivelare la posizione di circa 150 armi nucleari statunitensi depositate in Europa. Secondo una copia del documento pubblicato ieri dal quotidiano belga “De Morgen”, una sezione sull'arsenale nucleare riportava: "Queste bombe sono conservate in sei basi statunitensi ed europee: Kleine Brogel in Belgio, Büchel in Germania, Aviano e Ghedi-Torre in Italia, Volkel nei Paesi Bassi e Incirlik in Turchia”. Di norma, né gli Stati Uniti né i loro partner europei discutono la posizione delle armi nucleari di Washington nel continente. "Non commentiamo i dettagli delle posizioni nucleari della Nato", ha detto un funzionario dell'Alleanza alla stampa Usa, aggiungendo che non si tratta di documento ufficiale della Nato, ma che è stato scritto da membri dell'Assemblea parlamentare della Nato. (Was)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..