UCRAINA
 
Ucraina: Razumkov (Servo del popolo), impossibile raggiungere velocemente pace nel Donbass
 
 
Kiev, 18 ago 17:52 - (Agenzia Nova) - Difficilmente il nuovo parlamento ucraino potrà stabilire un pronto cessate il fuoco nel Donbass. Lo ha affermato Dmytro Razumkov, il leader del partito Servo del popolo, vincitore delle elezioni del 21 luglio per il rinnovo della Verkhovna Rada. In un’intervista al settimanale “Novoye Vremya”, Razumkov ha spiegato quali saranno le priorità della nuova assemblea di Kiev. “Chiaramente i cittadini vorranno vederci impegnati per portare velocemente alla fine della guerra, ma tutti capiscono come sia impossibile farlo a breve, e non potrà essere una questione decisa in parlamento. Si tratta di un lungo percorso, che dovrà essere fatto dal paese, tutto insieme”, ha spiegato Razumkov.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha avuto nei giorni scorsi una conversazione con il capo dello Stato russo Vladimir Putin, in seguito alla quale ha esortato i quattro leader del Formato Normandia a riunirsi urgentemente per concordare i prossimi passi finalizzati alla risoluzione finale del conflitto nel Donbass. "Zelensky ha parlato della sua conversazione con il presidente russo Vladimir Putin questa mattina, durante la quale ha chiesto un cessate il fuoco, il ritorno dei marinai (coinvolti nello scontro di Kerch del 25 novembre) e di nuovi scambi di prigionieri. Il presidente ucraino ha invitato i leader del Formato Normandia a convocare urgentemente una riunione per preservare il processo di pace e concordare i prossimi passi finalizzati alla risoluzione finale del conflitto", ha affermato la presidenza ucraina.

Tutta l’area orientale dell’Ucraina vive una situazione di profonda instabilità e incertezza dall’aprile del 2014, dopo che le autorità di Kiev lanciarono un’operazione militare per riprendere il controllo della regione dalle milizie delle autoproclamate repubbliche di Donetsk e Luhansk che sostengono l’indipendenza del Donbass. Gli accordi raggiunti a Minsk dal Gruppo di contatto trilaterale dell'Osce (Russia, Ucraina e le due autoproclamate repubbliche) prevedono un completo cessate il fuoco; il ritiro degli armamenti dalla linea di contatto nell’Ucraina orientale; lo scambio reciproco di tutti i prigionieri detenuti da entrambe le parti; delle riforme costituzionali che conferiscano uno statuto speciale alle autoproclamate repubbliche. Il Formato Normandia (Francia, Germania, Russia e Ucraina) monitora il rispetto di quest'intesa. Dalla sigla degli accordi, tuttavia, le due parti si accusano reciprocamente di contrastarne l’attuazione. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..