CINA
Mostra l'articolo per intero...
 
Cina: crescita output industriale ai minimi da 17 anni (8)
 
 
Pechino, 14 ago 06:59 - (Agenzia Nova) - Le aziende dell’elettronica per il consumo Hp, Dell e Microsoft, e il colosso dell’e-commerce Amazon, stanno studiando ad esempio il trasferimento di quote significative della loro capacità produttiva all’esterno della Cina. Le aziende si preparano così ad unirsi al crescente esodo di aziende che rischia di minare lo status della Cina quale hub mondiale per la produzione di gadget tecnologici. Hp e Dell, rispettivamente il primo e terzo produttore mondiale di personal computer, con una quota combinata del mercato mondiale del 40 per cento, intendono trasferire dalla Cina sino al 30 per cento della loro capacità di produzione di computer portatili, secondo fonti aziendali citate dal quotidiano “Nikkei”. Microsoft, Google, Amazon, Sony e Nintendo stanno valutando a loro volta il trasferimento dalla Cina di parte della loro produzione di console per videogiochi, casse acustiche e altri apparecchi elettronici. Piani simili sarebbero allo studio di produttori di personal computer quali Lenovo Group, Acer e Asustek Computer. (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..