SUDAN
Mostra l'articolo per intero...
 
Sudan: firmato accordo di spartizione potere, inizia ufficialmente l’era post-Bashir
 
 
Khartum, 17 lug 16:45 - (Agenzia Nova) - Dopo giorni di tentennamenti e rinvii che avevano fatto temere un nuovo stallo nei colloqui, il Consiglio militare di transizione (Tmc) sudanese e le Forze per la libertà e il cambiamento (Ffc) dell’opposizione hanno finalmente firmato l’accordo sulla Dichiarazione politica per il periodo di transizione che accompagnerà il paese per i prossimi tre anni e tre mesi, in vista delle elezioni presidenziali in programma nel 2022. La firma dell’accordo è avvenuta nelle prime ore di questa mattina a Khartum, al termine di colloqui fra le parti andati avanti per tutta la notte. Un altro accordo, che riguarda la Dichiarazione costituzionale, dovrebbe essere invece firmato nella giornata di venerdì. La Dichiarazione politica prevede l’istituzione di tre nuovi organismi costituzionali – il Consiglio sovrano, il governo e il Consiglio legislativo – e istituisce una commissione d’inchiesta sui crimini commessi contro i civili dopo la destituzione del presidente Omar al Bashir, avvenuta lo scorso 11 aprile. Per quanto concerne il Consiglio sovrano – la cui composizione era stato il principale ostacolo nei colloqui fra le parti – sarà composto da 11 membri (sei civili e cinque militari) e ciascuna delle due parti avrà il diritto di nominare cinque membri incaricati di designare l'undicesimo membro civile. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..