GOVERNO
Mostra l'articolo per intero...
 
Governo: Di Maio a "Il Fatto Quotidiano", da Salvini una mossa disperata (3)
 
 
Roma, 14 ago 10:20 - (Agenzia Nova) - Va bene. Ma i partiti devono costruire un processo politico, con i numeri. Sul "Corriere della Sera" Goffredo Bettini, molto vicino al segretario dem Nicola Zingaretti, ha detto che tra M5S e Pd serve un governo di legislatura, altrimenti si fa il gioco di Salvini. Sembrano parole di buon senso, "Questo è un dibattito interno al Pd. Oggi Bettini apre, invece Andrea Orlando mi insulta. Ma i conti poi si fanno al Quirinale. Va rispettato il ruolo di Mattarella, non si decide nelle segrete stanze. Noi siamo ancora al passaggio numero uno, il taglio dei parlamentari. Poi ci sarà il secondo passaggio, quello sulla sfiducia a Conte". Orlando, vicesegretario del Pd, ha detto che Di Maio 'è finito'. È un modo per chiedere un interlocutore diverso da lui del Movimento? "Io non mastico il politichese. C'è un dibattito nel Pd, e io lo rispetto". A occhio Matteo Renzi ha usato i grillini per accelerare sulla scissione interna e indebolire Zingaretti. "Nessuno può usare il Movimento. Tutti quelli che vogliono votare il taglio degli eletti sono benvenuti". Ma perché Salvini ha rotto? Davvero 'solo' per capitalizzare il consenso? "Questo è ciò che ha detto lui. Ma è un alibi. La verità è che noi per domani 14 agosto, nella ricorrenza del crollo del Ponte Morandi, avevamo pronto il decreto legge per togliere lo scudo legale ai concessionari autostradali. Così sarebbero finiti nella morsa dei tribunali amministrativi, che avrebbero dichiarato quelle clausole come vessatorie e avrebbero così fatto decadere le concessioni autostradali. E i leghisti lo sapevano. Ma c'è altro". (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..