Esteri
Mostra l'articolo per intero...
 
I fatti del giorno - Balcani
 
 
Roma, 13 ago 17:00 - (Agenzia Nova) - Kosovo-Serbia: governi paesi Quintetto, "lo status quo è insostenibile" - I governi di Francia, Germania, Italia, Regno Unito e Stati Uniti (paesi parte del così detto Quintetto per il Kosovo), sono uniti nello scopo di arrivare alla piena normalizzazione dei rapporti tra Kosovo e Serbia attraverso un accordo "comprensivo, politicamente sostenibile e legalmente vincolante" che contribuisca alla stabilità della regione balcanica. E' quanto si legge in una dichiarazione congiunta dei cinque governi, diffusa oggi dal profilo istituzionale dell'ambasciata Usa a Pristina. "Lo status quo impedisce i progressi del Kosovo e della Serbia verso l'integrazione nell'Ue e semplicemente non è sostenibile", si legge nella dichiarazione che evidenzia come, "dopo anni di stagnazione, è arrivato finalmente il momento di mettere fine ai conflitti degli anni Novanta e fornire un futuro sicuro e prospero ai cittadini di Kosovo e Serbia negoziando in buona fede un accordo che possano sostenere entrambe le parti". Per questi motivi, i governi dei cinque paesi invitano Pristina e Belgrado a riavviare il dialogo mediato dall'Ue con urgenza e ad evitare azioni che potrebbero danneggiare il raggiungimento di un accordo finale, "necessario per entrambi i paesi per raggiungere una maggiore integrazione euro-atlantica". "Siamo pronti a rafforzare il nostro ruolo nel processo di sostegno dell'Alto rappresentante dell'Ue, ma non possiamo fare ciò fintanto che le due parti non dimostrano la volontà di compromesso, a rimuovere gli ostacoli e a riprendere le discussioni", aggiunge la dichiarazione che invita poi esplicitamente Pristina a "sospendere i dazi imposti alla Serbia" e Belgrado a "sospendere la campagna contro il riconoscimento del Kosovo". (segue) (Res)
TUTTE LE NOTIZIE SU..