VIETNAM
Mostra l'articolo per intero...
 
Vietnam: giro di vite su spedizioni tese a eludere tariffe Usa
 
 
Hanoi, 24 lug 04:46 - (Agenzia Nova) - Le autorità del Vietnam hanno assunto le prime iniziative tese ad arginare l’importazione di merci semilavorate dalla Cina e da altri paesi asiatici, da parte di aziende intenzionate ad eludere le tariffe statunitensi “etichettando” i loro prodotti come fabbricati in Vietnam. Hanoi è passata all’azione in risposta ai resoconti delle scorse settimane secondo cui Washington starebbe studiando dazi ad hoc contro il Vietnam per arginare il fenomeno, e dopo che il quotidiano locale “Tuoi Tre” ha riferito che i televisori “made in Vietnam” dell’azienda elettronica locale Asanzo, in realtà sono quasi interamente assemblati con componenti importate dalla Cina: i lavoratori dell’impianto locale di Asanzo, ha scritto il quotidiano, si limiterebbero perlopiù a rimuovere la dicitura “made in China” da un adesivo incollato sui pannelli Lcs importati dalla Cina. Dopo l’assemblaggio finale in sei facili passaggi, i televisori vengono commercializzati nel paese all’estero come prodotti in Vietnam con tecnologia giapponese. Altri prodotti commercializzati dalla stessa azienda, come i forni a microonde, vengono addirittura importati dalla Cina già assemblati, per poi essere dirottati verso altri mercati. (segue) (Fim)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..