SPECIALE INFRASTRUTTURE
 
Speciale infrastrutture: Toninelli su trasporto pubblico locale, non c'è accordo con Regioni su ripartizione fondi
 
 
Roma, 23 lug 17:15 - (Agenzia Nova) - Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, in relazione al trasporto pubblico locale e alle richieste delle regioni Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, ha reso noto che "non è stato ritenuto possibile trasferire alle Regioni le ulteriori funzioni legislative e amministrative che avevano richiesto relativamente alla programmazione degli investimenti in immobili, impianti, materiale rotabile e tecnologie per i servizi ferroviari regionali e locali e del trasporto pubblico locale". Così il titolare del Mit nel corso della sua audizione nell'ambito dell'indagine conoscitiva sul processo di attuazione del "regionalismo differenziato" presso la Commissione parlamentare per le questioni regionali a palazzo San Macuto. "Però - ha puntualizzato - al fine di facilitare la gestione dei finanziamenti statali relativi al trasporto pubblico locale, nelle more della definizione dei livelli adeguati di servizio uniformi sull’intero territorio nazionale, si è proposto di assegnare, entro il 31 gennaio di ogni anno, una quota invariabile del fondo nazionale pari al 80 per cento di quanto attribuito alla stessa Regione e applicando allo stanziamento annuale previsto dall’art. 27, comma 1, del decreto-legge n. 50 del 2017 la percentuale di riparto di cui al dpcm dell’11 marzo 2013". Il responsabile dei Trasporti ha poi continuato: "Si è inoltre previsto che gli attuali criteri di riparto, di cui all’articolo 27, comma 1, del decreto-legge n. 50 del 2017, continuano ad essere applicati sulla quota residua del 20 per cento di assegnazione definita nei termini di cui sopra. Nessuna Regione ha condiviso tale proposta di ripartizione dei fondi". (Rin)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..