LIBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Libia: fonti “Nova”, magazzino Mellitah Oil and Gas conteneva pezzi ricambio e attrezzature (2)
 
 
Tripoli, 19 giu 11:58 - (Agenzia Nova) - "Questa è un'altra tragica perdita causata da questo conflitto non necessario", ha dichiarato nella nota il presidente della Noc, Mustafa Sanallah. "Le infrastrutture delle Noc vengono distrutte sotto i nostri occhi. Le vite dei lavoratori del settore petrolifero sono continuamente messe a rischio, così come la prospettiva di mantenere la produzione di petrolio. Collaboreremo con le autorità locali per accertare l'origine di questo attacco. Questi crimini ripetuti non possono rimanere senza risposta", ha aggiunto. Questo è il quarto attacco alle strutture Noc dall'inizio dell’offensiva su Tripoli lanciata lo scorso 4 aprile dall’Esercito nazionale libico (Lna), comandato dal generale Khalifa Haftar. Venerdì 24 maggio un bombardamento aveva colpito struttura che fornisce servizi sanitari ai dipendenti della compagnia energetica statale libica e ai cittadini libici nella regione di Gargour, a sud-ovest di Tripoli, vicino alle zone degli scontri tra le forze del Governo di accordo nazionale (Gna) del e gli uomini dell’Lna. L’incendio non aveva provocato feriti, ma la Noc ha comunque definito questo episodio come “un crimine di guerra”. (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..