ECONOMIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Economia: Visco (Bankitalia), il Paese rischia se continuerà a giocare con l'Italexit (5)
 
 
Roma, 26 giu 09:32 - (Agenzia Nova) - Visco rileva che il debito delle famiglie è basso, pari al 40 per cento del pil, la media europea è del 60 per cento; il debito delle imprese è del 70 per cento contro una media europea del 110. "Però abbiamo un debito pubblico molto alto rispetto alla capacità di crescita, abbiamo sopperito a questo problema grazie all'accumulazione di risparmio in Italia dal Dopoguerra in poi. La ricchezza delle famiglie è più alta della media europea: il 60 per cento è costituita da immobili e il 40 per cento è ricchezza finanziaria, investita anche, direttamente e indirettamente, in titoli del debito pubblico. Proprio per questo la fiducia nel debito pubblico va rilanciata". Nell'ultimo anno l'Italia è stata un paese che, osservando lo spread, ha però ottenuto una perdita di fiducia rispetto a molti altri paesi. Pesa questa perdita di fiducia su una crescita che oggi è quasi pari a zero. "Questo è un problema complesso. Vi è un effetto sulla fiducia nel debito pubblico che viene dalla capacità di crescita dell'economia. Se si percepisce che l'economia non riesce a crescere, allora affiora il dubbio che il debito non sia ripagato o che venga ripagato in un'altra valuta. Inoltre, sicuramente c'è un impatto sulla crescita quando i tassi di interesse sono così più alti rispetto alla media europea. Se nell'emissione di titoli pubblici paghiamo due punti e mezzo in più di quanto si paga in Germania questo si inserirà gradualmente in tutti i meccanismi con cui si concede credito a livello privato, riguardino essi direttamente imprese che vanno sul mercato o banche che concedono prestiti alle imprese. Questo meccanismo rallenta la capacità di crescita dell'economia, ha effetti sugli investimenti". (segue) (Rin)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..