SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Iraq, accordo tra Belgio e governo regionale curdo per rimpatrio orfani “foreign fighter”
 
 
Baghdad, 14 giu 16:00 - (Agenzia Nova) - Il Belgio ha raggiunto un accordo con il governo regionale del Kurdistan iracheno per facilitare il rimpatrio degli orfani figli dei combattenti stranieri dello Stato islamico dell'Iraq e della Siria (Daesh). Lo ha annunciato il ministro degli Esteri belga Didier Reynerds, il quale ha auspicato che l’operazione inizi “entro alcuni giorni o settimane”. Nel nord-est della Siria si trovano circa 60 bambini con cittadinanza belga ospitati dai campi d’accoglienza gestiti dalle Forze siriane democratiche (Fds), alleanza militare a maggioranza curda appoggiata dagli Stati Uniti. Già 21 bambini hanno fatto ritorno in Belgio nelle scorse settimane. Secondo Reynerds, la prima fase del piano comporterà il trasferimento dei minori nei campi d’accoglienza della regione autonoma del Kurdistan iracheno a Erbil. “Opereremo come già fatto da altri paesi e i nostri militari forniranno sostegno logistico”, ha aggiunto. Per l’operazione le autorità belghe utilizzeranno il valico di frontiera di Semelka, ora aperto per il traffico di merci e il passaggio di delegazioni ufficiali, giornalisti, operatori umanitari e civili siriani. (Irb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..