MIGRANTI
 
Migranti: Salvini su Sea Watch, chi è a bordo paga scafisti, questi sono viaggi organizzati
 
 
Roma, 27 giu 09:16 - (Agenzia Nova) - Il ministro dell'Interno Matteo Salvini, intervenendo a Radio anch'io, in merito al caso della Sea Watch, ha rimarcato: "Mi spiace che usi 42 esseri umani per fare la sua battaglia politica". Per poi ribadire: "In Italia chi scappa dalla guerra arriva in aereo essendo riconosciuto come profugo. Questi non sono naufraghi, pagano gli scafisti. Sono viaggi organizzati con cui gli scafisti poi comprano armi e droga". La nave Sea Watch, intanto, è ancora ferma al largo del porto di Lampedusa. Ieri sera Salvini aveva confermato di avere negato il permesso allo sbarco e, parlando alla trasmissione "Porta a Porta" su Rai1, aveva detto: "La capitana della della Sea Watch 3, eroina della sinistra, questa novella eroina del Partito democratico ha dichiarato qualche giorno fa 'io sono nata bianca, ricca e tedesca e ho deciso di fare volontariato nel Mediterraneo', ma stai a casa tua. Se sei nata bianca, ricca, tedesca e vuoi fare volontariato, fallo in Germania aiuta gli anziani, i disabili". Carola Rackete, comandante della nave che ha forzato il blocco del governo ignorando l'alt intimato dalla Guardia di Finanza. "Io non autorizzo nessuno sbarco - ha aggiunto Salvini - non faccio il giudice ma ci saranno dei magistrati per esaminare la situazione e mi sembra che i reati siano evidenti. C'è un paese europeo che è l'Olanda che se ne frega, c'è la Germania, di cui ha la nazionalità questo equipaggio, che se ne frega, e l'Unione europea - ha concluso Salvini - al solito dorme". (Rin)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..