SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Turchia, Cavusoglu, risponderemo a Usa in caso di sanzioni
 
 
Ankara, 22 lug 16:30 - (Agenzia Nova) - Se gli Stati Uniti imporranno sanzioni sulla Turchia a causa dell’acquisto del sistema di difesa missilistico russo S-400 dovranno attendersi una risposta. Lo ha chiarito oggi il ministro degli Esteri di Ankara, Mevlut Cavusoglu, in un’intervista all’emittente “Tgrt”. Il capo della diplomazia turca ha tuttavia aggiunto che il presidente statunitense, Donald Trump, non ha intenzione di ricorrere a una tale misura. Nelle prossime ore Trump dovrebbe ricevere alla Casa Bianca un gruppo di senatori del Partito repubblicano per discutere l’ipotesi di sanzioni nei confronti della Turchia sulla base della Legge per il contrasto degli avversari degli Stati Uniti attraverso sanzioni (Caatsa). Tale legge, firmata dallo stesso Trump nel 2017, dà al presidente statunitense la possibilità di scegliere cinque tipi di sanzioni su 12 di varia entità. Cavusoglu ha poi parlato della decisione degli Stati Uniti di sospendere la Turchia dal programma di sviluppo dei caccia multiruolo F-35, osservando come gli altri partner del programma non siano d’accordo con tale scelta. “Se Washington non ci darà gli F-35, ci rivolgeremo altrove”, ha aggiunto il ministro degli Esteri, precisando che gli S-400 saranno attivi in Turchia a partire dall’inizio del prossimo anno. Cavusoglu ha discusso della questione con l’omologo statunitense Mike Pompeo a telefono nella giornata di sabato. La scorsa settimana la Casa Bianca ha annunciato la sospensione della Turchia dal programma F-35: l’espulsione dovrebbe diventare effettiva entro la fine del marzo del 2020. (Tua)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..