IMPRESE
Mostra l'articolo per intero...
 
Imprese: Nissan, ex collaboratore Ghosn ne difende l’operato su ipotesi fusione Renault (3)
 
 
Tokyo, 19 lug 07:07 - (Agenzia Nova) - Il presidente di Renault, Jean-Dominique Senard, ha dichiarato il mese scorso che il costruttore francese dovrebbe trovare rappresentanza nella nuova governance riformata dell’alleato giapponese Nissan Motor, pur esprimendo la volontà di riparare l’alleanza tra le due aziende, minata da uno scontro di potere in corso da mesi. “Vorrei che i due rappresentanti di renault avessero un seggio” in almeno due dei tre comitati cui Nissan intende affidare le decisioni in merito alla revisione dei conti, alle nomine e ai compensi dei dirigenti aziendali, ha affermato Senard durante una assemblea degli azionisti di Renault. L’assemblea è la prima trasmessa in streaming da Renault con una traduzione simultanea in lingua giapponese. Il presidente del costruttore francese ha affermato che Renault non persegue uno scontro frontale con Nissan, e intende invece “intavolare un dialogo”. “Dopo il caso Ghosn (l’ex presidente delle due aziende arrestato in Giappone lo scorso novembre) l’alleanza è stata danneggiata più di quanto apparisse. La priorità è ristabilire la solidità dell’alleanza”, ha detto Senard. (Git)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..