ENERGIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Energia: Eni ed Enea si uniscono per la ricerca sulla fusione
 
 
Roma, 02 mag 13:38 - (Agenzia Nova) - Il presidente dell’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (Enea), Federico Testa, e l’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, hanno firmato un protocollo d’intesa che apre la strada alla collaborazione nella ricerca sulla fusione a confinamento magnetico, per ottenere energia pulita, sostenibile e sicura con il meccanismo con cui viene prodotta energia nel Sole. Lo riferisce un comunicato stampa di Eni. In particolare, il memorandum of understanding (MoU) prevede la possibilità di collaborare, attraverso la costituzione di un’apposita società, nella realizzazione e conduzione del progetto Divertor Tokamak Test (Dtt), il polo scientifico-tecnologico in realizzazione presso il centro Enea di Frascati. “Eni è orgogliosa di collaborare sui temi scientifici con enti di ricerca pubblici e privati di primaria importanza, con eccellenze italiane, quale Enea - ha dichiarato Descalzi -. Questo accordo rafforza ulteriormente il nostro impegno nello sviluppo e l’applicazione di tecnologie innovative, un elemento chiave nella strategia di decarbonizzazione di Eni verso un futuro più sostenibile. L’accordo conferma per Eni l’impegno e l’interesse in un campo sfidante come quello della fusione a confinamento magnetico iniziato un anno fa con l’investimento nella start up Cfs (Commonwealth Fusion Systems) e con le collaborazioni con il Mit negli Stati Uniti, e recentemente con la sigla di un accordo con il Cnr per la realizzazione di un Centro di ricerca congiunto a Gela. Contribuiremo con le nostre competenze industriali, tecniche e commerciali alla realizzazione di questa importantissima iniziativa”. (segue) (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..