SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Iraq-Turchia, nuovo raid aereo di Ankara in territorio curdo, cinque feriti a est di Mosul
 
 
Baghdad, 19 lug 15:45 - (Agenzia Nova) - Cinque persone sono rimaste ferite nella notte nel Kurdistan iracheno a seguito di un nuovo raid aereo della Turchia oltre-confine. Lo ha reso noto l’Ufficio informazioni di sicurezza di Baghdad. “I caccia turchi sono penetrati nello spazio aereo iracheno dopo mezzanotte e hanno effettuato due attacchi aerei nei pressi di un campo per sfollati sulle montagne di Makhomur, a est di Mosul, ferendo cinque persone”, si legge nel comunicato. La sortita, l’ultima di una lunga serie della Turchia in territorio iracheno negli ultimi mesi, avviene dopo che mercoledì 17 luglio un gruppo di uomini armati ha fatto irruzione all’interno di un ristorante di Erbil, capoluogo della regione autonoma, uccidendo tre persone fra cui un diplomatico turco impiegato nel consolato generale. L’attacco non è stato rivendicato. Un portavoce del Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk), Diyar Deniz, ha negato che il movimento – considerato un’organizzazione terroristica dalle autorità di Ankara – sia coinvolto nell’azione. “Non abbiamo alcuna informazione rispetto all’episodio, ne siamo venuti a conoscenza solo attraverso i media”, ha dichiarato Deniz. L’attacco è avvenuto mentre è in pieno svolgimento la campagna militare turca contro le basi del Pkk nel nord dell’Iraq. Solo la scorsa settimana, il 12 luglio, Ankara aveva annunciato l’inizio della seconda fase dell’operazione Artiglio, condotta dalla fine dello scorso maggio. “La Turchia continuerà a distruggere i depositi di armi e i rifugi usati dai terroristi in una nuova area”, faceva sapere il ministero degli Esteri di Ankara in un comunicato. La prima parte dell’operazione aveva avuto come teatro d’azione l’area di Hakurk, circa 100 chilometri a nord-ovest di Erbil, dove comunque vanno avanti le operazioni dell’aeronautica turca, sostenuta da elicotteri Atak, droni e veicoli blindati. Il 15 luglio scorso lo stesso ministero della Difesa ha fatto sapere che finora, nel quadro dell’operazione Artiglio, sono stati “neutralizzati” 71 “terroristi”, laddove con “neutralizzati” s’intende i combattenti arrestati, arresisi o uccisi. Secondo i numeri raccolti dall’agenzia di stampa “Anadolu”, nel 2019 il Pkk è stato finora dietro l’uccisione di nove civili in territorio turco. (Irb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..