SERBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Serbia: capo delegazione Ue Fabrizi, avanti con determinazione verso obiettivo europeo (4)
 
 
Belgrado, 20 lug 17:05 - (Agenzia Nova) - Alla domanda se il dialogo riprenderà, Fabrizi risponde che "noi vogliamo che riprenda". L'Unione europea, ha ricordato l'ambasciatore, ha ricevuto il mandato dalle Nazioni Unite per mediare fra le due parti. "C'è una dichiarazione dell'Assemblea delle Nazioni Unite che dà all'Unione europea, nella persona dell'Alto rappresentante, il compito di facilitare il dialogo. La comunità internazionale ha dato questo ruolo all'Unione europea e continueremo a lavorarci, stiamo continuando a lavorare. In questa fase le riunioni ad alto livello del dialogo non stanno avvenendo. Le tariffe introdotte da Pristina a novembre hanno creato un vulnus che bisogna rimuovere. La nostra posizione è molto chiara, le tariffe devono essere rimosse da parte di Pristina", ha detto Fabrizi. Il percorso della Serbia e gli stessi rapporti con Pristina si inseriscono in un contesto più ampio, quello del processo di allargamento dell'Unione che coinvolge tutti i paesi della regione. "Noi lavoriamo da Bruxelles soprattutto in una prospettiva regionale, in quanto è l'intera regione che ha una prospettiva europea", ha aggiunto il capo delegazione aggiungendo che c'è la necessità che la regione "dialoghi e costituisca al suo interno dei circuiti virtuosi" affinché il processo di adesione possa "autorafforzarsi". (segue) (Seb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..