GOVERNO
Mostra l'articolo per intero...
 
Governo: Brunetta (FI), ci aspetta estate passione, ci sarà aumento Iva o taglio tax expenditures e spesa?
 
 
Roma, 20 lug 13:25 - (Agenzia Nova) - Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia, in una nota, sostiene che "sul ministro dell'Economia Giovanni Tria pende una vera e propria spada di Damocle". "Egli stesso - spiega - ha sempre sostenuto, infatti, che tra l'aumento dell'Iva e quello della tassazione diretta, effettuato dal taglio delle tax expenditures, preferirebbe la prima soluzione. L'evidenza empirica mostra che la tassazione indiretta ha effetti meno distorsivi sull'economia di quella diretta e, quindi, avvalora la tesi del ministro". "Il problema - considera Brunetta - è vedere se il governo se la sentirà di far scattare l'aumento dell'Iva sapendo che si tradurrà in una contrazione dei consumi, dopo aver promesso per mesi che l'aumento non ci sarà. Una inversione ad U che costerebbe politicamente un salasso a Lega e Cinque Stelle. L'alternativa è quella di effettuare un maxi taglio lineare della tax expenditures e della spesa pubblica (spending review). Fare questa operazione, tuttavia, significa tagliare agevolazioni come quelle sugli interessi sui mutui delle famiglie, sulle ristrutturazioni edilizie e sul lavoro dipendente. Benefici che toccano milioni di famiglie italiane, che vedrebbero decurtate centinaia di euro l'anno di agevolazioni dai loro bilanci. Per il governo è arrivato il momento di prendere una decisione, da mettere per iscritto. In caso contrario, per la Borsa e i nostri titoli di Stato potrebbe essere un'altra estate di passione".
(Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..