NORD AFRICA
Mostra l'articolo per intero...
 
Nord Africa: presentazione rapporto Limes, Italia può e deve giocare ruolo nella regione
 
 
Roma, 18 lug 19:50 - (Agenzia Nova) - L’Italia può e deve giocare un ruolo fondamentale nella regione del Mediterraneo alla luce della sua presenza storica sul piano economico, culturale e politico. È quanto emerge dalla presentazione dell’ultimo numero della rivista Limes “Dalle Libie all’Algeria. Affari nostri”, organizzata oggi presso il Centro studi americani a Roma, a cui hanno preso parte tra gli altri l’ex presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e il direttore delle Relazioni internazionale di Eni, Lapo Pistelli. Durante il suo intervento, l’ex premier italiano ha ricordato la centralità del cosiddetto “Mediterraneo allargato” nell’interesse geopolitico, di sicurezza ed economico dell’Italia. Gentiloni ha invitato a non sottovalutare la leva posseduta dall’Italia nell’area per quanto riguarda l’economia, la cultura e politica. “L’Italia, in forme diverse, sul piano economico, culturale, politico e anche militare, è un paese cruciale in questa zona. Il punto è come ce la giochiamo, se abbiamo voglia di giocarcela”, ha sottolineato Gentiloni. L’ex premier ha citato in merito l’Algeria dove, nonostante lo storico legame del paese con la Francia, vi è “una domanda di Italia che non riguarda solo aspetti economici ed energetici, ma anche aspetti politici e culturali”. Temi che, per Gentiloni, dovrebbero “essere la priorità”. L'ex capo del governo ha citato anche l’importanza di mantenere la stabilità di un altro paese centrale per gli interessi italiani: la Tunisia. Il premier ha osservato il “miracolo” compiuto dall’anziano presidente Beji Caid Essebsi e dal leader del partito islamista moderato Ennahda, Rachid Gannouchi, che hanno avviato un “esperimento” straordinario negli ultimi anni assicurando una stabilità al paese, situazione che si sta “purtroppo molto fragilizzando”. (segue) (Sic)
ARTICOLI CORRELATI
TUTTE LE NOTIZIE SU..